"Io anelo alla mia terra, nella cui polvere si sono consunte le membra e le ossa dei miei. Ricordo la Sicilia, e il ricordo viene dal dolore che mi travaglia. Ma se fui bandito da un paradiso come posso io darne informazioni"

venerdì 20 febbraio 2009

The Millionaire

Posso dire Mamma che storia?
Ho appena finito di vedere The Millionaire ed è l’1:45 di notte. Mi chiedo dove sono nascoste queste storie incredibili, capaci di tenerti fissato alla sedia, belle poi, intense, perfino semplici.
Una stazione per incontrarsi ed una vita ad inseguirsi dalle baraccopoli di Mumbay fino ai suoi grattacieli sotto il ritmo dettato dalle domande del Milionario.
Tre vite vissute sul filo della sopravvivenza e legate indissolubilmente. Non voglio dire nient’altro per paura di rovinare in qualche modo la visione. Però andate a vederlo. Ne varrà la pena.


P.s. Peccato per l'errore della traduzione in Italiano.

2 commenti:

stéfano ha detto...

film sprepitoso, vero? anche a me è piaciuto un botto! certe scene negli slums e il siparietto stile bollywood alla fine sono da applausi!

ovviamente delle "svista" di traduzione non mi ero accorto, anche se per un momento ricordo che qualcosa mi ha disorientato...

e bene che si sappia, nella speranza che sia solo incompetenza, cmq nel link di soul lo si spiega molto bene... tu invece mi sai che fai un po' di confuzione :P [muslims è l'inglese per musulmani, l'errore è altrove!]

Mauro Caruso ha detto...

Si, sono un rimbambito.
Il balletto finale è grandioso.

Shinystat