"Io anelo alla mia terra, nella cui polvere si sono consunte le membra e le ossa dei miei. Ricordo la Sicilia, e il ricordo viene dal dolore che mi travaglia. Ma se fui bandito da un paradiso come posso io darne informazioni"

mercoledì 17 giugno 2009

Scritto e riletto?

Scrivo scrivo scrivo.
Ma scrivere è una cosa seria.
Sarebbe più sensato ad esempio rileggere ciò che si scrive. Abitudine che non ho mai preso sul serio.
Si vestono i panni del lettore pensando a cosa potrebbe pensare leggendo.
Ci si accorge dei propri difetti, delle proprie imperfezioni.
Spesso mi tiene lontano dall'esercizio della scrittura questa paura di non saper trovare le parole giuste, il tempo per dare ai periodi la giusta importanza.
Altre volte penso che comunque questa qui è una palestra, ed allora scrivo di getto.
In fondo questa qui è solo una palestra.

3 commenti:

tiz ha detto...

sai cosa penso invece io? che non scrivi male, assolutamente..ma che a volte tendi ad utilizzare termini poco friendly o costrutti non molto utilizzati pensando che il tutto risulti..'more polite'(passami l'inglese). invece a volte perdi in confidenzialità, che in un blog è quasi ricercata. si parla però solo di scrittura, perchè ciò che pensi e senti è chiaro.

Emanuele ha detto...

La stessa domanda me la pongo spesso anch'io e spesso cancello tutto e riprendo da zero. Però è bello, si impara giocando d'altronde... non è un lavoro e ogni tanto qualche frase orrenda anche solo alla vista può starci. Da queste parti capita di rado devo dire (ma ci son tanti blog - anche famosi - che proprio non digerisco...).
Non avere paura! ;-)
Ciao,
Emanuele

Mao ha detto...

Grazie per le vostre risposte. Ho bisogno di sentire dei giudizi, soprattutto quelli sinceri, anche cattivi. Non mi offendo mica.
Vi rispondo con calma dopo

Shinystat