"Io anelo alla mia terra, nella cui polvere si sono consunte le membra e le ossa dei miei. Ricordo la Sicilia, e il ricordo viene dal dolore che mi travaglia. Ma se fui bandito da un paradiso come posso io darne informazioni"

giovedì 1 aprile 2010

Inabissarsi, a volte è saggio.

Poche parole, per cogliere il senso di questi giorni, in cui ho evitato di tediarvi con le mie idee sul voto e sul vuoto del pd, anche perché ho letto post ben più saggi in giro.
In realtà sono preso da altro, i preparativi per il viaggio in Nigeria rubano ogni mio pensiero. Torno adesso da un ultimo giro di 600 km, e martedì finalmente si parte.
E non sarà mica una vacanza, li in mezzo all'oceano.

Il titolo del post, l'ho preso dal blog di quest'ottima trasmissione di radio popolare, che anche i non milanesi possono ascoltare in podcast.
E poi era un buon titolo, per il primo di Aprile.

5 commenti:

Emanuele ha detto...

Eh, ma quando torni?!
Buon viaggio e buona Pasqua se non dovessimo sentirci prima!
Ciao,
Emanuele
PS: ecco perché non hai risposto all'email! ;-)

Antonio Lo Nardo ha detto...

Che vai a fare in Nigeria ?

Mao ha detto...

Vado a fare un lavoro per la mia società, su cui sto lavorando da mesi.
Praticamente sarò su una piattaforma petrolifera.

Emanuele ha detto...

A che sei la, due bidoncini riempili... sai com'è... visto il caro benzina... ma quando torni?
Ciao,
Emanuele

Mao ha detto...

Non è male come idea, quasi quasi direttamente alla fonte, non sarà male. Non so quando torno di preciso, dovrei stare quindici giorni ma il biglietto è open.
Auguri anche a te!

Shinystat