"Io anelo alla mia terra, nella cui polvere si sono consunte le membra e le ossa dei miei. Ricordo la Sicilia, e il ricordo viene dal dolore che mi travaglia. Ma se fui bandito da un paradiso come posso io darne informazioni"

mercoledì 5 novembre 2008

Attimi nel temporale

Ombra miagola dietro la porta. Fuori piove forte e ci sono fulmini.
Ha paura Ombra quando il cielo tuona.
La faccio entrare e incomincia a strofinarsi come al solito intorno ai miei pantaloni. Fa le fusa come sempre, e cerca carezze.
Mi segue in giro per la casa ovunque mi muova. Se sto tanto in una stanza si mette nel punto più caldo, ma non appena un fulmine illumina la stanza lei corre da me.
Ha paura e appena sono sul divano si appoggia sulle mie ginocchia e dopo qualche minuto è già che dorme.
Ogni tuono esce fuori gli artigli che infila nella mia tuta.

2 commenti:

tiz ha detto...

so sweet...

Mauro Caruso ha detto...

Eh Tiz!

Shinystat