"Io anelo alla mia terra, nella cui polvere si sono consunte le membra e le ossa dei miei. Ricordo la Sicilia, e il ricordo viene dal dolore che mi travaglia. Ma se fui bandito da un paradiso come posso io darne informazioni"

lunedì 6 ottobre 2008

Un sabato in un Centro Sociale Milanese

Con il tempo si può diventare intolleranti. Per ognuno uomo esistono atteggiamenti, luoghi, situazioni che non possono fare a meno di infastidirci. Crescendo poi si sviluppa quella particolare attenzione olfattiva che una volta non avevi e che ti fa vedere come insopportabile qualcosa a cui non facevi attenzione.
Un centro sociale è per esempio un luogo verso il quale nutro una certa vicinanza di vedute che rende attraente l'atmosfera che all'interno si vive.
Lo diventa decisamente meno quando questa rappresenta soltanto una buona facciata per atteggiamenti lontani mille miglia da quei principi a cui dicono di ispirarsi molti dei visi emaciati visti sabato.
Mi da fastidio per esempio che occasioni di pura partecipazione sociale diventano occasioni per vendere serate come una qualunque in Corso Como, ad un target, come direbbero i pubblicitari, soltanto un pò differente. Che una serata per il giovane Abba diventi l'occasione per organizzare un concerto a pagamento che rimpingui casse senza produrre nulla che non sia che autoreferenziale.
Mi danno fastidio gli atteggiamenti da finto decadente affiorare dagli abiti di ragazzini per bene vestiti con centinaia di euro, atteggiamenti totalmente irrispettosi verso quei poveri uomini che farebbero di tutto per vestire come loro rifiutano.
Mi da fastidio che la libertà venga confusa per la mancanza di rispetto, quel rispetto inneggiato con slogan che si dimostrano vuoti.
Mi da fastidio l'atteggiamento da "alternativo" dimostrato soltanto fumando canne e facendo accattonaggio per un sorso di birra. Che poi vorrei sapere chi pensano lo produca quel fumo.
Mi danno fastidio le maschere, e quelle che vedevo non erano altro che immagini riflesse dello stesso atteggiamento vuoto tanto criticato alla civiltà dei consumi. Lo stesso meccanismo che al giovane asmatico sulle loro magliette prodotte in serie non piacerebbe.

Nessun commento:

Shinystat