"Io anelo alla mia terra, nella cui polvere si sono consunte le membra e le ossa dei miei. Ricordo la Sicilia, e il ricordo viene dal dolore che mi travaglia. Ma se fui bandito da un paradiso come posso io darne informazioni"

lunedì 11 febbraio 2008

Cronaca di mafia e di speranza


Raramente nascono giornali che hanno del nuovo da dire. Da pochi mesi comincia a girare tra le edicole siciliane un nuovo giornale che vale la pena di conoscere e leggere, e che si pone come testimone del fermento in atto in Sicilia.
E' un giornale nuovo perchè dall'impressione che da sfogliando le sue pagine, non ha paura di mostrare il vero volto della mafia. Mentre la tv ci continua a mostrare soltanto immagini di boss oramai in carcere qui vengono mostrate le facce di quelli che comandano adesso, nei nostri quartieri, nella nostra città. Di coloro che cercano di colmare il vuoto di potere creato negli ultimi mesi e permettendo così a tutti di monitorare il fenomeno mafioso e conoscere ciò che accade. A queste analisi contrappone delle interviste ricche di speranza perche mostrano il volto dell'antimafia e di coloro che cercano di portare un vento nuovo nella nostra Isola.
Il nome è "S". Vi consiglio di leggerlo.

1 commento:

alessandro ha detto...

MA TU SAI CHE TUTTO QUELLO CHE SI STA DICENDO SULLA MAFIA STA FACENDO SI CHE I RAGAZZI NELLE SCUOLE VEDONO IN TOTO U CURTU E BINNU U TRATUTTURI UN LORO IDOLO. ALLA FINE TOTò VASA VASA E L'OMBRELLA DI MASTELLA AVEVANO RAGIONE

Shinystat